trattamenti viso

BIORIVITALIZZAZIONE

Previa disinfezione della cute, si procede al rilascio delle sostanze utili, subito al di sotto dell’epidermide della ruga (strato superficiale del derma) con un ago monouso sottilissimo (diametro di un capello). La durata totale non supera i 30 minuti. Immediatamente dopo il trattamento sarà possibile riprendere la normale vita professionale e familiare. A fine trattamento residuerà per qualche ora un lieve arrossamento nelle sedi di inoculo. Anche se evenienza rara, è possibile la presenza in alcuni punti di piccolissime ecchimosi di spontanea risoluzione in 24-48 ore.

Le sostanze utilizzate devono avere proprietà di rigenerazione tissutale e stimolare il fibroblasto nelle sue funzioni. L’organismo,quindi, grazie alla disponibilità dei costituenti necessari sarà in grado di riattivare i processi metabolici locali e di risparmiare energia per la sintesi del collagene e dell’elastina.

Quali sono i prodotti che in genere vengono utilizzati per la biostimolazione?

Acido ialuronico a bassa densità non cross lincato

Le nuove tecnologie hanno permesso di creare tipologie di acido jaluronico che, a mio avviso, superano di gran lunga gli effetti di altre tecniche , come ad esempio il PRP!

Quando serve:

Quando la cute è disidratata e anelastica sia a causa dell’invecchiamento cutaneo che del foto aging

La biostimolazione è dolorosa ?

Le iniezioni nello spessore della cute del viso ed eventualmente anche del collo vengono effettuate con un ago molto sottile e sono generalmente ben tollerate.
Molte pazienti eseguono sedute di biostimolazione con acido ialuronico prima della vacanze estive o della settimana bianca in modo da consumare il prodotto durante le stesse e non avere così il fotoinvecchiamento consumando il loro naturale ac. ialuronico: questo è un nuovo concetto di fotoprotezione attiva che sta arrivando in italia dagli Stati Uniti.

Che differenza c’è tra una biostimolazione ed un trattamento con un filler ?

Il filler è un trattamento riempitivo nel senso che si inietta acido ialuronico o altre sostanze sottoforma di gel, sollevando il fondo della ruga.
Con la biostimolazione, si utilizza un farmaco che è un precursore del collagene e dell’acido ialuronico ed ha notevole potere idratante cioè di richiamo d’acqua.

Lo Studio medico propone:

Biostimolazione + Peeling
da effettuare in una seduta unica che precede le biostimolazioni singole
L’effetto è la stimolazione del turnover dell’epidermide, attraverso l’asportazione dello strato corneo, e, contemporaneamente, l’induzione a livello dermico di neosintesi di collagene.

Biorivitalizzazione + Fili in PDO
Per associare all’effetto tensore e ristrutturante dei fili, l’idratazione tipica della rivitalizzazione con acido ialuronico.
Essendo due trattamenti da eseguire in sedute separate, i costi si riferiscono al costo della singola seduta.

APPIANAMENTO RUGHE E TRATTAMENTI RIEMPITIVI FILLER

Questo trattamento mira a contrastare la fisiologica tendenza, ad una graduale perdita della capacità di produrre acido ialuronico cutaneo.

Tramite piccole punturine, nelle zone dove è più necessario, si inietta un gel di acido ialuronico di altissima qualità e riassorbibile in modo da riempire ed appianare le rughe (ad es. rughe nasolabiali, labbra e zone di depressione del volto).

NOVITA‘:

DUE TIPOLOGIE DI TRATTAMENTO CON FILLER DI ACIDO IALURONICO:

  • FORMULA GOLD: per pazienti che hanno già precedentemente effettuato trattamenti di medicina estetica con acido ialuronico e che vogliono un effetto più duraturo e di impatto. In genere si utilizzano più fiale in una stessa seduta.
  • FORMULA PREMIUM: per pazienti che non hanno mai effettuato trattamenti con filler e che desiderano cominciare con piccole zone (rughe perilabiali, labbra, rughe nasogeniene lievi) e trattamenti mininvasivi. Infatti questo tipo di ialuronico, pur mantenendo la qualità di quello utilizzato nella formula gold, ha una durata leggermente inferiore.

Durata della seduta:
15/45 minuti

Periodo consigliato:
tutto l’anno



Trattamento filler

Si tratta del semplice ripristino dei volumi persi dovuto ad un graduale assottigliamento del tessuto sottocutaneo adiposo, che dona al nostro volto un aspetto fresco e giovane.

Anche in questo caso per il riempimento volumetrico si utilizza acido ialuronico riassorbibile, ma costituito da molecole più grandi (rispetto a quello utilizzato per le rughe sottili) dato che il prodotto deve essere iniettato più in profondità.

Trattamenti volumizzati

Questo filler dura un anno circa.

Durata della seduta:

45/60 minuti

Periodo consigliato:
tutto l’anno

È una tecnica di recente introduzione dove, per iniettare l’acido ialuronico, al posto dell’ago si utilizzano delle microcannule.

I vantaggi sono dati dal fatto che la microcannula non buca i vasi sanguigni e quindi non lascia ematomi ed il filler viene riassorbito più lentamente.

L’utilizzo di questa tecnica piuttosto che quella con ago dipende dal caso specifico.
Consigliata soprattutto nel trattamento delle occhiaie

Durata della seduta:
45/60 minuti

Periodo consigliato:
tutto l’anno
Trattamento-delle-occhiaie

Cos’è la tossina botulinica?

La tossina botulinica è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione.

Esistono sette tipi di neurotossina botulinica (A, B, C1, D, E, F e G) derivati da ceppi del batterio Clostridium Botulinum selezionati in laboratorio. Quelli utilizzabili nell’uomo e presenti attualmente in commercio sono il tipo A (Vistabex, Vistabel, Botox, Botoxin, Dysport) e il tipo B (Myobloc e Neurobloc).
In Italia l’uso della tossina botulinica è stato autorizzato dal Ministero della Sanità nel 2004 .
Attualmente qualunque MEDICO-CHIRURGO abilitato può iniettare la tossina botulinica. Il consiglio è di scegliere medici che abbiano una certa preparazione o almeno esperienza in medicina estetica.
Vi sono ad oggi altri due nuovi prodotti legali in Italia per la medicina estetica: BOCOUTURE (MERZ) e AZZALURE (GALDERMA).
Attualmente utilizziamo, nel nostro studio medico, Azzalure per i risultati leggermente più rapidi e duraturi.

A chi è indicato questo tipo di trattamento?

La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe da espressione (dinamiche) della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare), anche se il farmaco è stato approvato unicamente per il trattamento delle rughe glabellari (cioè delle rughe che si formano tra le sopracciglia).

trattamenti_viso_tossina_botulinicaLa tossina botulinica può essere utilizzata anche per ridurre l’eccessiva sudorazione?

Si. Un’altra importante indicazione all’uso della tossina botulinica è la “iperidrosi”, ovvero l’eccessiva sudorazione ascellare, alle mani o ai piedi che può essere efficacemente eliminata con questo trattamento.

Quali sono limiti di età per sottoporsi al trattamento?

L’uso della tossina botulinica è sconsigliato nei pazienti con meno di 18 o con più di 65 anni e nelle donne in gravidanza.

Come viene utilizzata la tossina botulinica in MEDICINA estetica?

La tossina botulinica viene iniettata in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo.

Che tipo di anestesia viene praticata?

Il trattamento con la tossina botulinica non richiede alcun tipo di anestesia essendo praticamente indolore.

Dove vengono fatte le iniezioni?

Le iniezioni di tossina botulinica vengono effettuate all’interno dei muscoli mimici e non lasciano alcun segno visibile.
Personalmente utilizzo la tecnica coreana MESOBOTOX con micrroponfi intradermici superficiali, molto più uniforme della precedente. I ponfi svaniscono in 10 minuti.

Quanto dura la seduta?

Il trattamento con la tossina botulinica è reversibile, dura pochi minuti e non lascia postumi visibili che possano impedire l’immediata ripresa delle attività quotidiane. Questo spiega il grande successo e la rapida diffusione in campo estetico di questo nuovo trattamento.

Che tipo di risultato si può ottenere con questo tipo di trattamento?

La tossina botulinica, inibendo temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto, consente di ridurre la formazione delle rughe da espressione. L’effetto di rilassamento dei muscoli mimici e di attenuazione delle rughe inizia dopo circa 4 giorni dal trattamento e dura circa 6 mesi, dopodichè è possibile ripetere il trattamento periodicamente.
In linea di massima consiglio ai miei pazienti di non effettuare più di due trattamenti all’anno.
Il risultato estetico nelle regioni trattate è talmente soddisfacente che la tossina botulinica in questi ultimi anni ha praticamente sostituito l’intervento chirurgico di lifting della fronte.

Durata della seduta:
circa 20 minuti

Periodo consigliato:
autunno-inverno-primavera

Nelle foto sopra si vede l’effetto ottenuto dalla mia paziente dopo il secondo trattamento con botulino. Scomparsa quasi totale delle rughe del terzo superiore del volto.

Utilizzata per eliminare delicatamente le rughe di espressione causate della contrazione dei muscoli mimici e per il trattamento dell’iperidrosi (eccesso di sudorazione) ascellare.
Molto efficace anche in alcuni tipi di emicranie.

PEELING

Il peeling è una forma accelerata di esfoliazione indotta dall’uso di una o più sostanze chimiche, per lo più a ph acido, applicate sulla epidermide.
Ciò provoca, in funzione dell’agente utilizzato, della sua concentrazione e del tempo di applicazione, una parziale o totale distruzione dell’epidermide.

L’effetto è la stimolazione del turnover dell’epidermide, attraverso l’asportazione dello strato corneo, e, contemporaneamente, l’induzione a livello dermico di neosintesi di collagene.

Il risultato è la sostituzione del tessuto invecchiato con uno più sano e meno danneggiato, ossia un ringiovanimento globale della pelle.
La cute della regione perioculare è particolarmente sottile e delicata, e si continua con la congiuntiva, lungo il bordo posteriore della rima palpebrale. E’ per questo motivo che è suggeribile effettuare solo peeling molto superficiali o superficiali in questa regione.
In ogni caso è sempre meglio, a mo avviso, l’utilizzo di peeling superficiali (soft- peel) magari in più sedute, che non un peeling che penetra molto profondamente una sola volta. Questo perchè con il secondo tipo si rischia di sottoporre la nostra cute ad uno stress eccessivo, con una maggior probabilità di formazione di macchie IPERCROMICHE.
Nelle foto sopra riportate è stato effettuato un soft-peel su tutto il viso e, nella stessa seduta, un peeling più profondo direttamente a spot sulle macchie che presentava la pziente.

Le sostanze che utilizziamo maggiormente sono:

  • Soluzione di Jessner (resorcina, ac. salicilico, ac. lattico)
  • Soluzione di Jessner + TCA (acido tricloroacetico)
  • TCA al 15% o al 25%

Tali sostanze possono essere usate singolarmente oppure in maniera combinata (peeling “combinati”). I peeling chimici della regione perioculare possono essere effettuati nell’ambito di un peeling globale del volto oppure come peeling segmentario, ossia della sola regione periorbitaria.

Queste metodiche, utilizzate singolarmente o in combinazione con la tossina botulinica, con il la biostimolazione, o come complemento di filler, ci permettono di ottenere una valida correzione dal punto di vista estetico delle rughe del viso con una maggior soddisfazione e compliance del paziente.

Trattamento Peeling

Soft peel è un peeling leggero che permette di ottenere ugualmente risultati immediati a livello di ringiovanimento dello strato superficiale della cute, ridonando luce ed elasticità alla pelle. Possiede lieve potere schiarente riducendo le macchie più superficiali.
L’esfoliazione è leggera ed esige una cura domiciliare, che verrà prescritta dal medico e che dovrà essere effettuata in modo attento e preciso.
Il paziente può tornare al lavoro anche subito dopo il trattamento.

Durata del trattamento:
30/45 minuti

Periodo consigliato:
Autunno – inverno – primavera

TRUCCO SEMIPERMANENTE

Il desiderio di avere sopracciglia sempre in ordine, un eyeliner sopracciglia e contorno labbra perfetto senza perdere ore davanti allo specchio, illuminare lo sguardo o risolvere alcuni inestetismi che ti tormentanotrova risposta nel trucco permanente.

Il trucco permanente, chiamato anche trucco semipermanente, micropigmentazione, tatuaggio estetico correttivo o dermopigmentazione è una partica a cavallo tra innovazione e tradizione.

Parte infatti da elementi di conoscenza estetica legati al tradizionale mondo del make-up e attinge a pratiche quali il tatuaggio artistico, utilizzando novità tecniche per la realizzazione del trattamento in modo perfetto e sicuro anche e soprattutto dal punto di vista dell’igiene e sicurezza.

Il trattamento di trucco permanente prevede l’introduzione nella cute di pigmenti specifici per abbellire, modificare, correggere ed equilibrare determinati tratti del viso o del corpo e quindi rispondere alle esigenze di bellezza di ogni individuo.

La particolare composizione dei pigmenti utilizzati nella pratica del trucco permanente consente di mantenere il disegno eseguito sempre in linea con i naturali cambiamenti morfologici del volto e rispondere anche a eventuali variazioni di moda.

Il trucco permanente consente di:

  • modificare, ridefinire e quindi valorizzare la forma di sopracciglia, occhi e labbra in modo naturale;
  • mantenere i precedenti lavori in forma perfetta e valutare eventuali variazioni legate alla moda o alla morfologia;

Il trattamento ha una resa eccellente per un periodo di tempo variabile tra i 6 e i 18 mesi, a seconda del tipo di pelle, della tecnica applicata, della zona trattata e dal pigmento impegnato.

Per questo motivo è consigliato sottoporsi a un trattamento di ritocco circa 12 mesi dopo la prima seduta, se si desidera un risultato sempre perfetto, visibile e naturale.

Al giorno d’oggi il trucco permanente ha raggiunto livelli di realismo tali da far dimenticare i primissimi lavori in cui si notava un tatuaggio alle sopracciglia del tutto innaturale.

Oggi il trucco c’è ma non si vede.

Alcune persone temono che il trucco permanente sia doloroso.
Il dolore è un fattore assolutamente soggettivo e individuale. Tuttavia, l’impiego di prodotti e attrezzature all’avanguardia da parte di personale qualificato riduce questa sensazione a un lievissimo fastidio, che si avverte solo durante la seduta.

Altre sostengono che il trattamento di trucco permanente è un trattamento costoso. Facendo una rapida comparazione con la ricostruzione unghie rifatta una volta al mese ci rendiamo conto che è assolutamente un trattamento estetico in linea con i prezzi di mercato.

Il trucco permanente è adatto a donne e uomini di qualsiasi età che desiderano mettere in risalto, definire o correggere alcuni lineamenti del volto per migliorare il proprio aspetto o nascondere lesioni e/o difetti.

È inoltre indicato per chi indossa lenti a contatto, per chi soffre di allergie ai tradizionali prodotti da trucco e per gli atleti di qualsiasi disciplina.
Il trucco permanente è un trattamento che richiede adeguata preparazione tecnica professionale.

Nello studio medico della Dr.ssa De Stefani troverete personale altamente qualificato e sempre aggiornato sulle tecniche di tatuaggio in continua evoluzione.

 

Trattamento semipermanente

Testo spazio

 

Trucco semipermanente tricopigmentazione e microblading

Tricopigmentazione 2

La tricopigmentazione è una soluzione innovativa che permette di pigmentare il cuoio capelluto simulando perfettamente l’effetto del capello rasato e risolvendo con qualche ora di trattamento inestetismi legati a fenomeni di calvizie, alopecia areata o diradamenti generici.

 

La tricopigmentazione è effettuata dal Master Micropigmentista Luciano Albani presso lo Studio della Dott.ssa Monica De Stefani.

 

Il Microblading è un vero tatuaggio ed è una nuova tecnica per realizzare sopracciglia realistiche naturali, nella massima sicurezza e con risultati eccellenti.

 

Tricopigmentazione_monica_de_stefani

BLEFAROPLASTICA

Trattamento semipermanente

RINOPLASTICA

Trattamento semipermanente

OTOPLASTICA

Trattamento semipermanente

LIFTING

Trattamento semipermanente